1

 

carabinieri mascherina qui

 

BIELLA 13-10-2021 I Carabinieri della Sezione Radiomobile del N.O.RM. della Compagnia di Biella, durante un servizio perlustrativo in città, hanno arrestato un giovane biellese, resosi responsabile di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, ricettazione e possesso di stupefacenti. L’uomo circolava a bordo di una Honda senza targa in via Ivrea e, dopo essersi fermato per usare il cellulare, è stato notato dalla pattuglia dell’Arma che in quel momento stava transitando. Il giovane, visti i Carabinieri che si avvicinavano e temendo un controllo non ci ha pensato due volte ed ha invertito la marcia, subito accelerando e aumentando fortemente la velocità per guadagnare una via di fuga in direzione del centro. Immediatamente inseguito e raggiunto dai militari, alla richiesta di fornire le generalità e giustificare tale atteggiamento, l’uomo, in evidente stato di alterazione e con visibile crescente nervosismo, ha nuovamente ingranato la marcia, dirigendosi contro il militare a lui vicino, cercando di investirlo e provocandone la caduta che, fortunatamente, gli causava sole lievi lesioni. Sempre più agitato, dopo l’urto con il militare e la sua conseguente caduta a terra, il 22enne abbandonava la moto fuggendo a piedi per le vie circostanti. Immediatamente, la Centrale Operativa ha diramato le ricerche del fuggitivo a tutte le auto in servizio cosicché, poco dopo, grazie all’apporto dei militari accorsi e del repentino intervento dei militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale, il fuggiasco è stato individuato nelle vicinanze del cimitero cittadino e, dopo un breve inseguimento, è stato bloccato in via Salvo D’Acquisto. I successivi immediati accertamenti e le verifiche svolte hanno consentito ai militari intervenuti di constatare che il giovane era sotto effetto degli stupefacenti e guidava una moto rubata. L’immediata perquisizione, inoltre, ha consentito di rinvenire addosso al giovane una dose di eroina. Il 22enne veniva, pertanto, tratto in arresto per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, trattenuto presso la camera di sicurezza della locale Stazione Carabinieri a disposizione dell’Autorità Giudiziaria Biellese che coordina le indagini in attesa del rito direttissimo svoltosi nella mattinata odierna presso il Tribunale di Biella, a conclusione del quale ne è stato convalidato l’arresto. Infine, l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.